©2017 Maltagenealogy.com
www.maltagenealogy.com is dedicated to celebrating and reassessing the history of the Maltese People.

The Noble Family of Malta (a.k.a. Maltese) who held the fief of Casale Staffende situato nel territorio di Spicaforno (1230) and purchased the fief of Danaziani and also succeeded (1453) iure uxoris the Barony of Ghasba originally held by the Collotorto family, and also held in Malta the annual monetary grant of 6 oncie.

This family is listed as a noble family in “Descrittione di Malta” (1647).

Our data online is to share. We do appreciate if you find a connection to share your data, so it can help many others all across this planet.

Click here to understand how to send updates and corrections.

Updated 03-09-2017.

“Non sappiamo se la famiglia di questo cognomen havesse havuto per avventura alcun altro anticamente, e che poscia andata in Sicilia (ove al presente fiorisce tra’ le nobili delal Citta di Castrogiovanni) desposto il primo, prendesse il proprio della Patria, come molt’ altre hanno fatto in quel Regno venutevi diverse rti d’Italia, e d’altronde; benche apparisca ch’ ancora alcuni nostri cittadini stando in quest’ Isola l’usassero. Ma sia come si voglia a Casa di Malta, o’ Maltese, nome della costra Citta’, & Isola e’ stata, & e’ nobile, & antica con investiture di feudi non meno in Malta, che in Sicilia, percioche noi ritroviamo cola’, che l’ Imperadore Federico Re’ di Sicilia habbia conceduto a’ Paolino di Malta in feudo il Casale Stassende situato nel territorio di Spiccaforni nel 1230, con queste parole Nos attendentes fidelia fatis, & grata servitia, qua Paulinus de Malta fidelis noster dudum nobis exhibuit, & quae de bono in melius exhibere potest in futurm, de gratia nostra, qua fidelis, & benemeritos nostros consueuimus promereri concessimus ei, & haeredibus suis Casalem Staffenda, sirum in pertinentiis Spicafurni, cum omnibus iustitiis, rationibus, & pertinentiis suis, etc Salvo servitio quod inde Curiae nostra debetus, etc e come si legge nel privilegio Dat. Apus Ortam anno Dominica Incarnationis 1230 quinto mensis Martii octavae ind. Il quale si ritrova inserto in una investitura, ch’ hebbe della meta’ di detto feudo Giovanni Landolina, discendente da Paolino, registrata nel libro della regia Cancelleria (An. 1453 f. 455). Michele Maltese ritrovandosi in tempo del Re’ Alfondo l’anno 1452 in Castrogiovanni, della qual Citta’ veniva egli nelle pubbliche scripture allora nominato abitatore, prende’ per moglie una Signora Capizana Collotorto, della medesima Citta’, Baronessa di Gasba, e come di lei marito, fu’ investito in detto feudo dal Vicere’ Lopo Ximenes d’Urrea; si dimostra di cio’ privilegio spedito in Palermo a’ di 7 di Giugno 1453 con insertione della prima concessione di esso feudo, fatta dal Re’ Martino a’ Riccardo di Collotorto Castrogioannese, antesessore di Capizana in Tauormina a’ di 5 d’ Ottobre 1396. Dal quale Michele, ch’ hebbe due figliuoli maschi, & una femmina discesero molti Baroni, e Signori de’ quali, e delle cose predette ci fece favour di darne per lettera pieno ragguaglio Nicolo’ Maltese di Castrogiovanni successore di essa famiglia, che fu’ provata, & ammessa per nobile nel processo di nobilta’ del Commendatore Fra’ Paolo Grimaldi, con mandarci ancora il disegno dell’ arme…………..……..Ma facciamo ritorno da Sicilia a’ Malta, ove di detta famiglia si ravvisa fra’ gl’ altri essere stato famoso Corsale, il Capitan Michele di Malta, di cui scrive il Bosio, che nel 1465 ritrovandosi nel porto di Rodi, dasse a nollegio al Comun Erario di questa Sacra Religione, due sue galeotte, che prese furono per maggior sicurezza allora delle guardie di quell’ Isola, e che scorrendo egli per quel punto, cesse (per I suoi mali diportamenti nel corseggiate) in quel punto, che stava per ritirarsi a questa volta, l’infelice fine ch’ esso racconta. Il medesimo nome di Michele, in quel corso d’anni, ne’ quali visse anche l’altro che s’ammoglio in Castrogiovanni, ci potrebbe dar materia di dubitare, se questo per avventura fusse stato l’istesso, che di la’ poscia havuti I figliuoli, allettato dall’ amor della Patria, e dall’ occasione di ritornar sores al primiero esercitio del corso, se n fusse in Malta rivenuto, massimamente non v’essendo conla certezza ov’ egli si morisse. Nel 1480 ritroviamo, che Salvatore di Malta nostro cittadino, havesse sopra la regia secrezia di quest’ Isola sei oncie di rendita, in virtu’ di Viceregiia provisione data in Palermo a’ 15 di Gennaro indirizzato al Secreto, e che doppo essendo morto senza figliuoli, gli succeddesse Domenico di Malta suo fratello. Questa famiglia si trova in Malta estinta; ma in gratia di quei gentil’ huomini, che da lei discendono in Castrogiovanni, e per sodisfare ancora al curioso Lettore, habbiamo voluto qui descriverne l’albero. Michele di Malta, o’ Maltese fu’ il primo, che cola’ fondasse la sua casa, tolse per moglie, come si e’ detto la Baronessa di Ghasba, e da questo matrimonio nacquero tre figliuoli Pietro, Nuncio, & una femmina, che fu moglie del Barone di Bumbunetta di casa Petroso. Pietro mori’ senza lasciar figliuoli. Nicolo’ prese per moglie in primo luogo Maria Matrona, figlia del Barone d’ Aghirigia, e non hebbe successione, nel secondo matrimonio Isabella Grimaldi, figliuola del Barone di Sasuasia; fu’ Nicolo’ investito nella Baronia di Ghasba, e lascio’ due figli Lucia, e Petro Vincenzo. Lucia hebbe per marito Pietro Grimaldo Barone di Mancipe, e d’altri feudi. Pietro Vincenzo, che successe nella Baronia paterna, e compero’ quella di Daniziani con altri beni, s’ammoglio con Armenia Grimaldi sorella del Barone di Buzzetta, e procreo 7 figliuoli Andrea, Nicolo’ Errigo, Comitia, Costanza, Damiana, e un’ altra Costanza. Andrea succede nella Baronia; fu’ di lui moglie Sigismonda, sorella del Vescovo di Siracusa Saladino; ma da questo matrimonio non vi rimase posterita’. Nicolo hebbe il feudo di Daniazani, e per moglie Tisa Grimaldi. Errigo non si ammoglio. Di Comitia fu’ marito il Barone Pier Andrea Grimaldi. Di Costanza il Barone Francesco Grimaldi, padre del Commendatore Fr. Pietro Paolo Grimaldi, di Damiana Albino Grimaldi, e la seconda Costanza si monaco’. Il dianzi nominato Nicolo’ hebbe due figliuoli Fr. Alfio Capuccino, e Pietro Vincenzo ch’ottenne la Baronia di Ghasba per morte di Andrea che non lascio figliuoli; fu’ di lui prima consorte Maria Leto, figlia del Barone di Priolo, che genero’ solo una figliuola nominate Francesca, di cui fu’ marito Don Ambrogio Grimaldo figliuol del Barone della Buzzetta; fece il secondo matrimonio con Degnamerita Micciche, sorella del Barone dei Consorte, della quale hebbe tre figliuoli, due femmine, che si fecero monache nel Monistero di S. Maria lo Populo, & un maschio nominato Nicolo’, hoggi vivente. Questo Nicolo’ Maltese, essendo ancor fanciullo, morto il padre successe nella Baronia di Casa; ma ritrovandosi aggravate di molti debiti, fu’ da tutori venduta sub verbo regio; prese per moglie una Signora Maria figluola del Capitan Christoforo Molina Spagnuolo di Ciudad Real, ch’ haveva in Sicilia esercitati diversi honorati carichi, si militari, come civili, per servigio del suo Re’ egregiamente. Da questo matrimonio gli nacquero tre figliuoli, Pietro Vincenzo, Ignatio, e Francesco Xaviero, & una femina Francesca Maria; ne I quali rimane al presente il cognome di Malta, o’ Maltese solamente in Castrogiovanni, non essendosi propagate negl’ altri rami successione veruna.” (From Abela’s “Della Descrittione di Malta del Commendatore Abela” (1647))

 

 

 

THE GENEALOGY OF THE MALTA (MALTESE) FAMILY:

(To make corrections/ updates click http://www.maltagenealogy.com/libro%20d'Oro/correction.html )

n. Paolino di Malta, o’ Maltese (“l’ Imperadore Federico Re’ di Sicilia habbia conceduto a’ Paolino di Malta in feudo il Casale Staffende situato nel territorio di Spiccaforni nel 1230” , 8 March 1230) (Note: In 1453 Giovani Landolina who is described as a descendent of Paolino di Malta was invested in one half of the fief of Casale Staffende.)

n.1. Michele di Malta, o’ Maltese married Capizana Collotorto (“Baronessa di Ghasba” Michele was invested by the Viceroy Lopo Ximenes d’Urrea in Palermo on the 7th June 1453) with issue:

1. Pietro di Malta (sive Maltese), died without issue

2. Nicolo’ di Malta (sive Maltese) (“fu’ Nicolo’ investito nella Baronia di Ghasba”) married (1) Maria Matrona (“ figlia del Barone d’ Aghirigia”) without issue, married (2) Isabella Grimaldi (“figliuola del Barone di Sasuasia”), with issue

2.1 Lucia di Malta (sive Maltese) married Pietro Grimaldo (“Barone di Mancipe, e d’altri feudi”)

2.2 Pietro Vincenzo di Malta (sive Maltese) (“successe nella Baronia paterna, e compero’ quella di Daniziani con altri beni”) married Armenia Grimaldi (“sorella del Barone di Buzzetta”).

2.2.1 Andrea di Malta (sive Maltese) (“Andrea succede nella Baronia”) married Sigismonda (“sorella del Vescovo di Siracusa Saladino”) without issue

2.2.2. Nicolo’ di Malta (sive Maltese) (“Nicolo hebbe il feudo di Daniazani”) married Tisa Grimaldi

2.2.2.1. Fr. Alfio di Malta (sive Maltese) “Capuccino”

2.2.2.2. Pietro Vincenzo di Malta (sive Maltese) (“ottenne la Baronia di Ghasba per morte di Andrea che non lascio figliuoli”) married (1) Maria Leto (“figlia del Barone di Priolo”) married (2) Degnamerita Micciche (“sorella del Barone dei Consorte”)

2.2.2.2.1. (first marriage) Francesca di Malta (sive Maltese)  married to Don Ambrogio Grimaldo (“figliuol del Barone della Buzzetta”)

2.2.2.2.2.1 (second marriage) daughter (nun)

2.2.2.2.2.2 (second marriage) daughter (nun)

2.2.2.2.2.3 (second marriage) Nicolo, di Malta (sive Maltese) (“Questo Nicolo’ Maltese, essendo ancor fanciullo, morto il padre successe nella Baronia di Casa; ma ritrovandosi aggravate di molti debiti, fu’ da tutori venduta sub verbo regio”) married to Maria Molina (“figliuola del Capitan Christoforo Molina Spagnuolo di Ciudad Real”)

2.2.2.2.2.3.1. Pietro Vincenzo di Malta (sive Maltese) 

2.2.2.2.2.3.2. Ignatio di Malta (sive Maltese) 

2.2.2.2.2.3.3. Francesco Xaviero di Malta (sive Maltese) 

2.2.2.2.2.3.4. Francesca Maria di Malta (sive Maltese) 

2.2.3. Errigo di Malta (sive Maltese) unmarried

2.2.4. Comitia di Malta (sive Maltese) married to “il Barone Pier Andrea Grimaldi, Barone di Risichillia 1564”, with issue.

2.2.4.1. Giulio Grimaldi, Barone di Risichillia, died 1610, married to Eleanora Gravina, with issue.

2.2.4.1.1.  Francesca Grimaldi, married to Ercole Lo Campo, 3rd Barone di Campofranco, with issue.

2.2.4.1.1.1. Leonora Lo Campo, Baronessa di Campofranco 1609, married 1618 to Fabrizio Lucchese, 1st Principe di Campofranco cr 1626, 2nd Marchese di Lucca, with issue.

2.2.5. Costanza di Malta (sive Maltese) married to “il Barone Francesco Grimaldi, padre del Commendatore Fr. Pietro Paolo Grimaldi”

2.2.6. Damiana di Malta (sive Maltese) married to Albino Grimaldi

2.2.7 un’ altra Costanza di Malta (sive Maltese), nun

3. (daughter) di Malta (sive Maltese) married to the Barone di Bumbunetta di casa Petroso.

n. 2.1. Salvatore di Malta (sive Maltese) (“havesse sopra la regia secrezia di quest’ Isola sei oncie di rendita, in virtu’ di Viceregiia provisione data in Palermo a’ 15 di Gennaro indirizzato al Secreto, e che doppo essendo morto senza figliuoli, gli succeddesse Domenico di Malta suo fratello.”)

n. 2.2. Domenico di Malta (sive Maltese)

SOURCES:-

 

  1. MELITENSIA BOOK CLUB, Issue 1, Abela Commendatore Fra Gian. Francesco, Della Descrittione di Malta isola nel mare siciliano con le sue antichita’, ed altre notizie. Libr Quattro Facsimile edition. Malta, 1984.
  2. Adami collection, Vol 72.
  3. www.maltagenealogy.com

 

 

 

Maltagenealogy.com